sabato, ottobre 28, 2006

back to the future.......

Ne ha dell'incredibile.....
con la velocità con cui mi sto spostando da un impianto ad un altro, da un progetto all'altro, da un figlio all'altro, credo che prima o poi mi ritroverò in un'altra dimensione!
Mi scuso per l'assenza; ho grossi progetti per le mani che stanno prosciugando il mio tempo già poco disponibile.
Sono in FERMENTO e non posso fermarmi.
Tra poco mi rifarò vivo, magari in collegamento dagli anni '80 ! :-)

Saluti a tutti
Nel frattempo riversate le vostre lamentele sul blog del fratellino, tanto c'è abituato ad essere sottomesso da CHEMIST.

CIAO

sabato, luglio 22, 2006

Le corporazioni

Ma che cazzo ha fatto il ministro Bersani?
Sceso dalle campagne del piacentino e salito al governo in aprile, si é subito esibito in una serie di attività che nel nostro paese, sono paragonabili ad atti di terrorismo. Ha tentato di aumentare la competitività sui servizi introducendo il principio sacrosanto della distribuzione dell'offerta.
Per chi gira un pò come me, sa che in tutti i paesi del mondo evoluto i farmaci si vendono regolarmente nei supermercati oppure in quei piccoli shop accanto ai distributori (non parliamo degli stati uniti dove si trovano veramente ovunque). Ma senza voler tirare in ballo gli anglossasoni....basta guardare in Spagna dove il prezzo medio di farmaci generici é inferiore del 25% rispetto a quello pagato in Italia. Ma i farmacisti insorgono.....dai loro camici candidi tramandati di padre in figlio urlano il loro NO a tale riforma..."che impedirebbe il controllo e lka verifica di un farmacista all'atto della vendita...e questo a tutela del paziente (intervista presidente di federfarmacisti)".........ma perché pensano che i farmaci verranno venduti nello stesso banco del pesce e dalla stessa signorina? E poi se io vado in farmacia e chiedodue scatole di voltaren, mica il farmacista mi dice "ma non le prenda tutte insieme altrimenti le fanno male!". Stessa cosa per gli avvocati.........quegli esseri privi di etica morale la cui capacità di difesa é direttamente proporzionale al potenziale di pagamento dell'assistito. Non parliamo poi dei tassisti...............che hanno il sacrosanto diritto di lavorare, ma non alle loro sole condizioni!
Ma dulcis in fundo......I NOTAI........questo passaggio di competenze legato all'acquisto delle autovetture usate non l'hanno proprio digerito.......loro......l'ultima specie esistente solo in Italia e in Birmania...coloro che detengono veramente l'assoluto potere economico-burocratico del paese (in altri paesi del mondo tutto avviene tramite il giudice di pace o civile).
Ma perché anta rabbia di queste categorie verso un decreto che dovrebbe ridurre il costo di servizi basilari a noi "normali" cittadini? Il problema é l'attacco alla Corporazione........in tutti i campi, i liberoi professionisti e gli autonomi si riuniscon in corporazioni che gestiscono autonomamente il loro mercato, i loro commerci e i rapporti politici con gli affiliati......una sorta di gestione indipendente di un piccolo stato economico all'interno di uno stato più grande. Le corporazioni decidono i prezzi, fanno il mercato, tengono alla larga indiscreti, decidono chi può entrare o meno. Per divertirmi ho ripreso il testo della corporazione dei filandai veneziani del 1620......e leggendo le regole di statuto dell'ordine......sono le medesime applicate ancora oggi. Quindi il nostro sitema economico vive di alcune "divertenti contraddizioni":
1 - i lavoratori dipendenti devono essere pagati secondo un medello economico degli anni 2000 (competenza, capacità e rendimento effettivo), deve essere applicata loro la "flessibilità" di contratto ed essere pronti al concetto di mobilità inter-stato o extra-stato, la sanità deve essere privatizzata.....e si deve pensare ad una pensione integrativa poiché il sistema prevvidenziale non sarà più sufficente.
2 - le Corporazioni decido prezzi, costi, evasione fiscale, mercato, andamenti dei prodotti e tutela delle posizioni acquisite evitando l'ingresso di nuovi individui.....con le stesse regole applicate nella prima età dei Comuni del dopo medioevo.

Caro ministro Bersani grazie, lei ci ha provato........ma prima di arrivare alla rivoluzione industriale!!!!

martedì, luglio 11, 2006

Fratelli d'Italia

Ancora un post sul mio paese.....é qualche giorno che non scrivo...ma mi diventa sempre più difficile a causa del poco tempo a disposizione. Però mi é venuta voglia di riscrivere ancora qualche cosa sul mio paese.....che é appena diventato campione del mondo. Non voglio parlare dell'evento sportivo in sè stesso........(a chi gioca a basket cosa frega!) ma dell'ennesimo colpo gobbo all'italiana messo a segno da questo incredibile popolo che siamo noi. Coperti dagli scandali sul calcio (inciuci, imbrogli, sbruffonate...tutto tipico italiano), massacrati da un'estate di racconti hard tra politici e letterine (e questo agli stranieri piace), usciti da una campagna elettorale simile ad una rissa tra ubriachi all'osteria............e traballanti su un economia paragonabile all'elettrocardiogramma di un 95enne...ci siamo presentati in germania ad affrontare un campionato mondiale nel quale già ci davano per perdenti. L'arrivo degli italiani all'estero é sempre visto come la fermata di una scolaresca all'autogril, disordinata, chiassosa, volgarotta.........é una vita che é così. La TV tedesca apriva un giornale con l'immagine di un piatto di spaghetti con a fianco una pistola introducendo la notizia della cattura dei boss affiliati a Provenzano ( i luoghi comuni sono difficili da demolire). Insomma eravamo dati per spacciati...e con un certo piacere anche. Invece, questa banda di corsari, prima hanno messo sotto la Germania ed infine la Francia. Io lavoro per una multinazionale francese...quello che i miei colleghi non capiscono è come abbiamo fatto a vincere? contro tutto, tutti, é insopportabile.....io non li ho dato molte risposte. L'unica plausibile che gli ho saputo dare é che siamo abituati ad essere ridicoli e ridicolizzati........é tanto forte il nostro senso di autoironia che ogni critica o scandalo, insopportabile per qualunque altro popolo, diventa "gestibile"...e da qui scaturisce la forza di affrontare comunque una sfida...anche contro ogni pronostico. E' la nostra incredibile forza di essere "indemolibili"........non avremmo mai reagito con una testata se qualcuno avesse offeso nostra moglie o nostra sorella....probabilmente. Forse perché siamo figli di un "casino storico" che ha portato da noi galli, teutoni, visigoti, greci, turchi, bizzantini, unni, etc.....un tale miscuglio di razze che a prodotto una popolazione priva di soli tratti caratteristici....un popolo di bastardini....ruffiani, intelligenti, dispettosi ed indisponenti, abituati a sopravvivere....e a non avere paura del più forte....soprattutto del suo lignaggio. Forse la vittoria della nostra nazionale mi ricorda un pò questo........una nazione divisa in regioni, dialetti ed usanze che normalmente bisticcia in modo ridicolo su tutto, che non ha maturità in niete....improvvisamente unita sotto una bandiera e attorno ad una nazionale....soprattutto dopo che i tedeschi ci avevano nuovamente bollati con "pizza e mandolino". Peccato che usciamo forti solo in questi casi.....ma forse é il nostro bello.....comunque bravi ragazzi..per una notte siamo andati tutti d'accordo.

martedì, giugno 27, 2006

W l'Italia

Ho passato due belle settimane di vacanza, rilassanti, ne avevo bisogno....al pomeriggio mi dedicavo un oretta e mezza per la lettura di tutte le notizie.....sapete che sono appassionato di politica mediorientale. Però non riuscivo a trovare articoli degni di nota...perché tutte le pagine erano occupate da una serie di notizie che probabilmente cambieranno il mio ed il vostro destino:
1- il reale di savoia, il principe, quello che nelle favole vive nel castello e ha la corona in testa, in realtà pare fosse avido di denaro, dedito al gioco d'azzardo......e non apprezzasse solo la principessa ma anche una discreta schiera di "cortigiane"!!! Ma va? ma é incredibile....il principe che fa robe così...lui che é principe? mezza Italia sbigottita....tutta quell'Italia che ha comunque bisogno, sempre, di un pastore che bastoni sti quattro caproni che nel 2005 credono ancora al Re.
2-Per andare in televisione donne erano disposte a concedersi e panzuti e bavosi portaborse di ministri che approfittavano della loro influenza e delle stanze di governo per consumare questi incontri. Ma é incredibile?............ma non lo avrei mai detto? tutto quello che c'é alla TV é dunque falso? tutte quelle vallette, letterine, bustine, cestine sono disposte a tanto pur di farsi vedere in TV dal calzolaio del paese...ed i nostro politici, pagati da noi, cedono a questo sistema approfittando schifosamente del loro ruolo istituzionale?

Alla fine.....purtroppo sto schifo di paese non cambia, dietro ogni monumento c'é un sacco di merda, dietro a centinaia di persone che ogni giorno lavorano piegando la schiena c'é un carretto di parassiti che si godono il panorama.......mi viene a volte la nausea.....l'ho già.....e la gente non apre gli occhi.

Speriamo che Davide parta presto e se ne vada per il mondo. Una valogia sarà il primo regalo che gli farò.

p.s. Davide bambino di 5 anni figlio di chemist

giovedì, giugno 08, 2006

Meritatoriposo


Ci sentiamo al mio ritorno, ma vi lascio con una nuova massima dedicata al Cardinal Ruini

"Di fianco ad un grande uomo c'é sempre una grande persona"

martedì, giugno 06, 2006

La mia legge sulle mie colleghe alla macchina del caffé

Riguardo ai propri problemi la gente é molto conservatrice.
Riguardo a quelli degli altri, é sempre molto liberale.

lunedì, giugno 05, 2006

Gli idioti

Sono un appassionato di calcio......nel senso che ancora oggi, nonostante i pochi menischi rimasti e quei due sfilacci di legamenti mi urlino oni volta "ma che cazzo fai? ci risiamo", indosso scarpette e pantaloncini corti e mi vado ad allenare ed a giocare per il puro gusto di correre dietro alla palla. Io vi giuro che ogni sfida in cortile con mio figlio é una gioia da cambiare la giornata....la sera dell'allenamento togli dalla testa il lavoro, il nervso...ti avvicini al campo ridendo con i compagni e lei é là.....rotonda, che ti sorride da un ciuffetto d'erba, la stessa fantastica sensazione di liberta di correre che avevi da ragazzino, e via a calciare a ridere a sudare...ed ancora oggi averla tra i piedi ti fa venire "le formiche " nello stomaco...anche se magari le gambe fanno più fatica a correrle dietro....e tutti, dall'avvocato all'operaio, dal cuoco al commerciante....a correre e calciare, a sbraitare anche oltre il livello consentito dalle coronarie.
E iente ti può ripagare di un gol, quel pugno di secondi che passano tra il tuo calcio e lo scuotersi della rete dietro al portiere....chi ha giocato sa che quei secondi li vivi in apnea, la scena avviene al rallentatore, attimo per attimo. Queste cose avvengono per i veri "appassionati" di calcio ogni settimana, in tutti i campetti più sperduti delle periferie......un esrcito di "martiri" disposti ad immolarsi sull'altare della propria passione....non c'é crampo, maltempo, frattura o moglie che tenga....quella é la vera febbre del calcio.
Tutto il resto non mi interessa, le porcherie della Federazione, i miliardi che ci girano attorno, le partite truccate...non fanno parte dello sport....non c'entrano niente con i veri appassionati di calcio, questi sono gl specchietti per le allodole messi a punto per attirare gli idioti.
Eppure, leggendo sui giornali, ieri nel Padovano, due idioti hanno pensato bene di prendersi a pugni e calci a causa di questi argomenti, ed uno dei due é morto. Sicuramente i vari Buffon, Vieira, Moggi, Gilardino per difendere l'onore dei quali i due "gladiatori" si sono battuti stanno ringraziando...e con loro ringraziano le veline di questi bellimbusti per la difesa dei loro uomini.
Uno é morto e probabilmente sarà fatto martire dalla federcalcio e le ceneri sparse su San Siro prima della finale di coppa italia del prossimo anno, mentre l'altro prenderà trenta anni di galera.....però gli verrà dedicato, probabilmente, un seggiolino nei distinti popolari dello stadio della sua squadra del cuore.
Ecco qua, nonostante tutto il mondo del pallone mostratoci sia falso, truccato, ingannevole, etc. etc. qualcuno pensa valga ancora la pena uccidersi per difenderlo.
E' proprio vero che la mamma degli idioti é sempre incinta.....e penso pure li faccia gemelli.